RICORSO AL TAR LAZIO ILLEGITTIMO L’AVVISO DEL MIUR N. 5636 DEL 2.04.2019 DI RIGETTO DELLE ISTANZE DI RICONOSCIMENTO DELLE ABILITAZIONI CONSEGUITE IN ROMANIA


Il provvedimento del MIUR appare illegittimo sotto vari profili e dovrà essere sottoposto al vaglio del TAR Lazio sia con riguardo alla violazione del D. lgs n. 206/2007 che dei principi comunitari in materia già affermati dalla Corte di Giustizia. Non sembra condivisibile il fatto che il MIUR abbia basato la propria decisione esclusivamente sul formalistico parere del CIMEA che si è limitato a prendere atto della palese violazione dei principi comunitari sulla libera circolazione delle persone e il riconoscimento delle professioni regolamentate. In buona sostanza, siccome il Ministero rumeno, violando i principi comunitari, non considera i laureati in Italia idonei all’esercizio in Romania della professione docente, non avendo essi ivi compiuto gli studi post-liceali o universitari, il MIUR perviene, a sua volta, all’assurda conclusione che neppure in Italia può insegnare chi è in possesso di laurea italiana!

Posta un commento

Informazioni sul blog



  © Blogger template Shush by Ourblogtemplates.com 2009

Back to TOP